La Chirurgia moderna...

Tecnologica, mininvasiva, senza dolore ed orientata ai bisogni del paziente.
Queste devono essere le caratteristiche della chirurgia del terzo millennio. Il chirurgo “moderno” deve possedere una professionalità elevatissima che gli consenta di mettere al servizio del paziente un’arte antica, attraverso l’utilizzo della tecnologia più sofisticata.

Prestazioni e interventi

Nella sezione Prestazioni e interventi troverete una panoramica dei principali interventi chirurgici eseguiti.

La chirurgia del fegato


Una migliore conoscenza dell’anatomia e l’applicazione routinaria dell’ecografia intraoperatoria, unitamente all'impiego delle nuove tecnologie, permettono oggi di realizzare una chirurgia epatica

efficace e sicura per il paziente...

 

Leggi Tutto

La chirurgia del pancreas

 

La diagnosi precoce ed una tecnica accurata, sia nella fase demolitiva che in quella ricostruttiva, consentono di eseguire una chirurgia pancreatica con basse percentuali di complicanze e buoni risultati a distanza.... 

 

 

Leggi Tutto

La chirurgia delle ernie e dei laparoceli

 

Oggi abbiamo a disposizione nuovi materiali che ci consentono di eseguire una chirurgia "open" della parete addominale senza dolore e con minime percentuali di recidiva. Ernie e laparoceli possono essere anche trattati in laparoscopia impiegando per il fissaggio della rete dei nuovi presidi riassorbibili al posto dei tradizionali punti di sutura, con riduzione del dolore postoperatorio e rapido recupero dell'attività fisica ....

 

Leggi tutto

La chirurgia delle emorroidi

 

Una chirurgia delicata oggi eseguibile senza dolore, senza perdite di sangue, con immediata ripresa della funzione intestinale ed ottimi risultati a distanza. I nuovi strumenti sfruttano fonti d’energia quali ultrasuoni o radiofrequenza....

 

 

Leggi tutto

Guarda il Sito EpaC, tutto su epatite, steatosi, cirrosi, tumore del fegato, trapianto di fegato

Nuovi concetti in chirurgia: simpatia ed empatia.

Il termine simpatia deriva dal greco συμπάθεια (sympatheia), parola composta da συν + πάσχω = συμπάσχω, letteralmente "patire insieme", "provare emozioni con..." (Wikipedia).
Lo stato psicologico della simpatia ha tratti in comune con quello dell'empatia. L’empatia può essere definita, infatti, come l’abilità di percepire e sentire direttamente ed in modo esperienziale le emozioni di un'altra persona così come lei le sente, indipendentemente dal condividere la sua visione delle cose. Mentre la simpatia è l’abilità di percepire la situazione in maniera simile alla persona coinvolta. Questo quindi implica preoccupazione, o partecipazione, o desiderio di alleviare i sentimenti negativi che l'altro sta provando.
Per questo è possibile provare contemporaneamente empatia e simpatia quando si percepiscono i sentimenti dell'altra persona (empatia) e si sente la voglia di aiutarla (simpatia).


Il tuo modulo messaggio è stato inviato correttamente.

Hai inserito i seguenti dati:

Prenota una visita via e-mail

Correggi i dati inseriti nei seguenti campi:
Errore invio modulo. Riprova più tardi.

Nota: i campi contrassegnati con *sono obbligatori.